Portovenere (SP): spiaggia libera con presa elettrica

/ Giugno 25, 2021/ ambiente, amministrazione, spiagge

Nel paese che conosciamo compare una presa elettrica in spiaggia ad uso di una concessione demaniale marittima temporanea per posa di tavoli di ristorazione serale.

Il nostro è uno strano paese, non si risistemano servizi igienici pubblici fissi sulla spiaggia libera, ma si mette una presa elettrica, con cemento e in maniera esteticamente molto poco opportuna, ad uso di una concessione demaniale temporanea (ripeto temporanea e serale) per la posa di tavolini ed arredi vari.

Queste sotto le foto riprese oggi, 25.06.21, la presa è stata sistemata poche settimane fa, dopo il ripascimento della spiaggia. Oltre alla finezza del lavoro, notate il cemento.

La corrente elettrica viene presa dall’interno di quello che una volta era il locale pubblico con WC, doccia fredda e calda, abbandonato da anni. Mi faccio, quindi, una serie di domande, che ovviamente esporrò a chi di dovere. Tra cui, posso ricaricarci anche il mio telefonino? Perché non capisco come un servizio del genere possa essere stato posizionato appositamente per una concessione demaniale marittima TEMPORANEA.

La concessione temporanea riguarda il ristorante oltre strada, “La Chiglia”, che da qualche anno (in epoca pre-Covid), come altre, ha avuto dal Comune la possibilità di sistemare alcuni tavoli per le ore serali. Nello specifico la concessione per quest’anno riguarda: “… area demaniale marittima scoperta di mq. 39,00 (D.L. 137 del 28.10.2020 e ss.mm.ii.) per posa tavoli, sedie, fioriere e bacheche amovibili, asservita all’attività di somministrazione -LA CHIGLIA- …”.

Non leggo di prese elettriche o di servizio di energia elettrica da parte del Comune. Mi chiedo chi fornisca la corrente, con quali modalità e come vengano corrisposte le relative spese. Oltre a ciò mi chiedo chi e su che base abbia fatto i lavori per sistemare quella presa con modalità fisse (visto il cemento sul demanio marittimo). Mi chiedo anche se sia stata richiesta autorizzazione paesaggistica, quantomeno mi aspetto che esca fuori dal prossimo elenco dei rilasci.

Fateci anche sapere se possiamo ricaricarci i nostri cellulari. Per la questione bagni pubblici abbandonati ed estetica dell’impianto elettrico, mi pare chiaro che non ci siamo. Sicuramente mi leggerò bene il D.L. 137, come mi proponevo da qualche tempo.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi questo post